Carciofi alla Contadina(Cacocciuli a’Viddanedda)


Bentrovati carissimi amici!

Il piatto che vi descriverò oggi fa parte della tradizione contadina della nostra amata Sicilia, preparato con uno degli ingredienti più usati in questo periodo, il carciofo. Da nord a sud, da est ad ovest, in Sicilia il carciofo viene cucinato nei modi più svariati, con le varianti più gustose ma soprattutto in qualunque modo! Riusciamo ad esaltarne il gusto anche solo con un pò di prezzemolo e di aglio, come la ricetta di oggi, ma è possibile trovare varianti arricchite di formaggio, uova, pomodoro e qualsiasi altro ingrediente si voglia aggiungere!

I carciofi alla contadina, o più semplicemente in dialetto siculo, “I CACOCCIULI A’VIDDANEDDA” sono dei carciofi cotti in umido in un pentolino, conditi semplicemente con degli spicchi d’aglio, del prezzemolo tritato del sale e del pepe. Si fanno cuocere a fuoco moderato per 20 min circa e poi si possono servire sia caldi che freddi. Per l’occasione ho scattato anche qualche foto in b/n giusto per abbinare a questo piatto della cucina povera, il ricordo di un passato dove le immagini venivano immortalate solo così, lasciando i colori alla propria fantasia…

CACOCCIULI A’VIDDANEDDA(Carciofi alla Contadina) – La Ricetta!

  • 4 carciofi
  • aglio qb
  • prezzemolo qb
  • sale&pepe qb
  • Olio d’oliva qb
  • Patate(facoltative)

In un tagliere, adagiamo diversi spicchi d’aglio e un mazzetto di prezzemolo che triteremo finemente insieme, disponendo il composto così ottenuto in una ciotola a cui aggiungeremo del sale e del pepe. Teniamolo da parte e nel frattempo puliamo i carciofi dalle foglie più dure esterne e tagliamo all’incirca il primo quarto, lasciando le foglie abbastanza lunghe ma non troppo(vedi foto) e tagliamo la parte del gambo in modo da ottenere una superficie liscia come base d’appoggio. Allarghiamo il centro dei carciofi e “Ammuttuniamoli”, cioè riempiamoli  con parte del composto preparato in precedenza. Non esageriamo altrimenti il carciofo risulterà troppo forte come gusto. Disponiamoli in  una casseruola con le foglie verso l’alto e se per caso avanza dello spazio, possiamo aggiungere una patata pelata cruda come “tappabuchi”, che si andrà a cuocere insieme ai carciofi. Versiamo un filo d’olio su ogni carciofo e riempiamo d’acqua la casseruola fino a metà altezza dei carciofi. Cuociamo a fuoco moderato per circa 20 minuti. Per assicurarci che i carciofi siano cotti, basterà affondare con la forchetta sulla base del carciofo stesso per verificarne la tenerezza. Se l’acqua non dovesse bastare, aggiungetene poco alla volta finchè non risulterà tutto cotto.

I sapori, gli odori, i ricordi…

Nulla più di questo può esaltare il gusto di un piatto semplice, realizzato con pochissimi ingredienti ma che esprime con la sua pochezza, tutta la grandezza di quella cucina pratica e veloce che ognuno di noi ha potuto vivere in passato, una cucina che nasceva dal cuore, dalle mani delle nostre madri, delle nostre nonne, appunto dai nostri ricordi…

Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima ricetta!

Potrebbero interessarti anche… (clicca sull’immagine per accedere al relativo post)

Un pensiero su “Carciofi alla Contadina(Cacocciuli a’Viddanedda)

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...