Memorie dal passato… Friselle Pomodorini&Cipollotto!


Cosa c’è di meglio di una foto per rievocare dei ricordi passati legati alla tua infanzia che all’improvviso riaffiorano, soprattutto se a rievocare questi ricordi, c’è l’immagine di un piatto come quello pubblicato dalla bravissima Alice? Il giorno dopo aver pubblicato un commento nel suo post, ho detto a mia moglie che mi sarebbe piaciuto poter preparare lo stesso piatto, perchè era davvero bello da vedere, ma soprattutto era buonissimo da mangiare! Però io sono fondamentalmente un pasticcione e, accortomi dell’errore, ho posto rimedio sia commentando nuovamente, sia pubblicando le foto di questo post!

I miei ricordi mi portano in Calabria, primi anni ’80, a casa di amici di mio padre, in piena estate, agosto credo, in una zona davvero bella dello Ionio, la Locride. Davanti alla terrazza dove cenavamo, la vista del mare col tramonto del sole che ci salutava, veniva interrotta dal profumo della frisella, che la signora Maria ci preparava come antipasto. Quel pane raffermo appena bagnato, in cui veniva passato del pomodoro appena raccolto dall’orto, e completato con un filo d’olio, era di una bontà unica. Aver visto le foto di Alice, ha rievocato immediatamente queste immagini e questi ricordi, ancora vivi nella mia memoria, ma affievoliti dalla lontananza di quei luoghi, terre che non vedo ormai da anni.

Alice aveva preparato la panzanella, che io erroneamente avevo scambiato per la frisella, che di fatto son due cose diverse, anche se molti ingredienti si somigliano tra di loro, soprattutto per i condimenti. Io ho voluto ripercorrere quella ricetta del passato, con qualche piccola variante, ma sempre vicina all’originale. Non avrò i pomodorini di campo, ma il basilico fresco si! E allora la nostra frisella può ritenersi pronta da fare!

Friselle Pomodorini&Cipollotto – La Ricetta!

  • 2 friselle (le potete acquistare al supermercato,le vendono in confezioni multiple da 4/6 pezzi)
  • pomodorini qb
  • cipollotti qb
  • basilico qb
  • sale&pepe qb
  • olio qb

Queste friselle acquistate al supermercato, si sono rivelate molto buone, è bastato bagnarle un attimo sotto l’acqua corrente e non si sono spappolate a mò di pappone come potrebbe accadere col pane raffermo!

Prepariamo il condimento, tagliando i pomodorini e i cipollotti in 4 parti e a rondelle. Li versiamo in un’ampio recipiente e spezzettando il basilico fresco a mano, saliamo, pepiamo e condiamo con olio. Facciamo rinfrescare il condimento in frigo e prepariamo le friselle.

Come detto prima, ci basta bagnare la superficie della frisella giusto un secondo con l’acqua corrente, per non farla ammorbidire troppo, visto che il sughetto dei pomodorini farà il resto. Disponiamo la frisella sul piatto da portata e condiamo con i pomodorini e i cipollotti. Serviamo con un filo d’olio e serviamo a tavola!

Ultimamente questo genere di ricordi affiorano sempre più, forse dettati dalla voglia di staccare la spina e prendersi una pausa, forse dal fatto che certe emozioni, uniche nel loro genere, non torneranno mai più e che solo un piatto, un odore o un colore può in parte rievocare, lasciandoti un velo di nostalgia ma allo stesso tempo un pizzico di felicità per aver ricordato un frammento del passato che non c’è più, ma che fa parte della nostra vita…

Ed io per questo ringrazio anche Alice!

Arrivederci alla prossima ricetta!

Potrebbero interessarti anche… (clicca sull’immagine per accedere al relativo post)

10 pensieri su “Memorie dal passato… Friselle Pomodorini&Cipollotto!

  1. Ciao Alberto, sai che faccio le friselle col LM? Questo modo di utilizzarle è proprio quello che ci vuole, che buone, per il corso di cucina siciliana..non siamo arrivate in tempo😦

  2. Grazie a te Alberto,
    credo che sia la prima volta che una delle mie ricette viene citata su un blog, e credimi essere citata su un blog come il tuo, non può che farmi onore e lusingarmi!
    Da qualche tempo leggo blog di cucina e molto, anzi troppo spesso, ho notato che c’è la tendenza a perdere quella semplicità che sta alla base della preparazione di un buon piatto. Tante volte trovo ingredienti dei quali neanche conoscevo l’esistenza il che, se da un lato ci fa cresecre ampilando le nostre conoscenze, dall’altro un pò mortifica la nostra buona cucina che a mio avviso è una delle migliori al mondo!
    Ammiro invece la tua abitudine a rispolverare i piatti del passato, quelli che hanno evocato in noi sensazioni uniche e sono legati a momenti della nostra vita che sono e saranno sempre un pò speciali, quelli che riusciamo a rievocare con profumi e sapori e che molto spesso sono fatti di cose semplici, di cose che le nostre mamme e le nostre nonne trovavano nella bottega sotto casa.
    Grazie di cuore,
    Alice

  3. Uh, davvero? mi dispiace, sarebbe stata una bella avventura! Qui qualche chicca la puoi trovare, ma son sicuro che facendo un corso avresti conosciuto avuto molte più dritte, soprattutto sui dolci, mio punto debole!
    Ma le friselle che fai tu, vengono come quelle comprate? cioè tipo biscotto?
    Son curioso perchè vorrei capire se si tratta di pane fatto indurire oppure di pane cotto molto biscottato!
    Cmq, quel tuo lievito madre è qualcosa di spettacolare!😀

  4. Ciao paola, bentornata!
    non sei l’unica che mi ha già dato questa dritta delle friselle in stile caprese, devo provarle nuovamente!
    grazie!

  5. Ciao Alice!
    Figurati, credo proprio che non sarà l’unica volta che lo farò, hai talmente tante altre belle ricette, che prima o poi ti citerò nuovamente!
    Ti ringrazio per le parole che hai speso nel tuo commento, il mio fine è principalmente questo, quello di poter trasmettere quelle sensazioni che si provava da piccoli, fatte di ricordi, di profumi e di colori, dove osservavamo magari la mamma e,chi ha avuto la fortuna di conoscerla, la propria nonna mentre preparavano con semplicità il pranzo o la cena in famiglia. Ricette tipiche della tradizione e non, sempre con un leggero tocco di nostalgia.
    Il moderno ed il bello piacciono a tutti, ma quel tocco di retrò fa la differenza secondo me!
    E poi, vorrei potermi vantare anche di poter essere tra i pochi che anzichè pubblicare le ricette in doppia lingua, italiano-inglese, lo fa in italiano-siciliano!😛
    E’ qualcosa che non vorrei venisse mai dimenticato, il nostro dialetto.
    E’ pur sempre un hobby, ma che grazie ai commenti come i tuoi riesce a far si che non venga trascurato!
    Ciao!

  6. Spesso i piatti semplici sono i migliori. Soprattutto d’estate.
    Dare spazio anche ai piatti meno ricercati è un’ottima cosa.

    Ciao!

  7. Buongiorno!
    Questi sono davvero piatti semplici e che non deludono mai!
    Se poi sei uno che ama la cucina povera, allora è la sua morte una frisella così!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...