Raviolo Porcini&Gamberetti… E fu amore a prima ‘svista’!


Bentornati amici!

Oggi vi racconterò di una storia nata tra i fornelli, di quelle che non penseresti mai, su cui non punteresti assolutamente un centesimo, che guardandoli insieme, diresti che mai e poi mai potrebbero andare d’accordo…

E’ una storia nata per strappare un sorriso ai miei nipotini, veri o ‘acquisiti’, figli dei vicini che ci chiamano zii perchè li abbiamo visti nascere e li stiamo vedendo crescere, belli e genuini come solo i bambini sanno essere. Questa storia è particolare, perchè unisce due ingredienti differenti tra di loro. Uno, nobile e ricercato, lo trovi solo nelle montagne, soprattutto nei boschi , mentre l’altro, bistrattato vive in mare, ed è un pò tonto, poichè camminando al contrario, vede il mondo tutto a modo suo! (Godetevi pure la striscia creata per l’occasione, noi ci rivediamo subito dopo per la ricetta!)

<<Porcino incontra Gamberetto e si chiede cosa sia quell’essere glabo, un pò viscido e senza testa, che lo osserva con curiosità… Di contro, Gamberetto non capisce chi sia quel tipo così grande, con un cappello scuro in testa così vistoso… ma la curiosità vince e fanno conoscenza tra di loro! Ma il pericolo incombe alle loro spalle, poichè il cuoco(cioè io!) ha deciso che oggi la sua ricetta avrebbe previsto l’utilizzo di entrambi gli ingredienti!!!


E così il porcino ed il gamberetto finirono nella stessa padella…>>😀

Spero che la storiella sia stata di vostro gradimento, ma adesso passiamo a qualcosa di più serio… La Ricetta!!!

L’idea di fare il raviolo gigante è nata mentre mia moglie stava preparando delle tagliatelle fresche con della farina regalataci da una collega di sua madre, proveniente direttamente dalla prov. di Avellino. Quando ho visto che belle sfoglie tirava con la ‘Nonna papera’, non ci ho pensato su due volte e le ho chiesto di mettermene un paio da parte che le avrei sistemate per bene!

Raviolo Porcini&Gamberetti – La ricetta!

  • 300gr di funghi porcini freschi interi (o surgelati come i miei)
  • 250 gr di gamberetti grigi
  • 500 gr di pomodori da sugo
  • qualche fogliolina di basilico
  • un peperoncino
  • prezzemolo
  • uno spicchio d’aglio
  • una cipolla
  • un bicchiere di vino bianco
  • sale&pepe qb
  • olio

Ovviamente ho omesso gli ingredienti relativi alla sfoglia di pasta fresca, visto che le quantità erano dedicate alle tagliatelle e non alla sfoglia dei ravioli. Comunque la sfoglia è stata fatta in modo semplicissimo, solo con farina ed acqua. Quindi se siete in grado di farvi la pasta fresca in casa e possedete quelle bellissime macchine per stenderla, siete a posto!

Una delle prime operazioni che ho effettuato è stato preparare il sugo con cui avrei accompagnato i ravioli. Ho pelato i pomodori sbollentandoli pochi minuti in acqua calda, quindi ho eliminato i semi e ridotto tutta la polpa a dadini, che ho cotto in padella con la cipolla, il peperoncino e delle foglioline di basilico. Alla fine l’ho passata al mixer per addensarla e renderla poi più compatta.

Mia moglie ha una manualità nel preparare la pasta fresca, che se non fosse per la mancanza di tempo dovuta al lavoro, le chiederei di farmela ogni giorno! Custodisce gelosamente un setaccio di famiglia con cui lavora la farina e poi la stende con quell’aggeggio che chiamiamo ‘Nonna papera’, tutto manualmente… Uno dei nostri prossimi regali sarà la versione elettrica, così almeno ridurremo la fatica della metà!

Mentre mia moglie stendeva le sfoglie per il raviolo, io preparavo il ripieno, tagliando a dadini sia i porcini che i gamberetti. Poi, in un’ampia padella ho fatto rosolare lo spicchio d’aglio e l’altra mezza cipolla ed ho aggiunto i porcini. Quelli che ho usato erano interi ma surgelati, di ottima qualità, presi nella mia pescheria di fiducia su a Clusone. Dopo aver fatto evaporare l’acqua di vegetazione dei funghi, ho aggiunto i gamberetti, salando e pepando leggermente ed eliminando lo spicchio d’aglio.. Ho sfumato col bicchiere di vino ed ho terminato la cottura aggiungendo del prezzemolo tritato. Facciamo raffreddare il ripieno e stendiamo le nostre sfoglie.

Ma il raviolo come l’avrei fatto? Alla giusta osservazione di mia moglie, ho risposto che mi sarei inventato qualcosa, magari l’avrei ritagliato con la rotella, invece l’occhio mi cade su gli stampini nuovi presi per fare le tortine, e c’è voluto un secondo per farli diventare quelli per i miei ravioli! Che ho preparato mettendo un mucchietto di ripieno distanziato l’uno dall’altro di circa 3 cm e poggiando una seconda sfoglia su, chiusa dallo stampino. Al momento dell’estrazione del raviolo, un pò di attenzione non guasta, perchè l’operazione è particolarmente delicata! Staccati i nostri ravioli, li ho sbollentati in acqua calda per pochissimi minuti e poi saltati delicatamente in padella con il nostro sugo preparato in precedenza.

Come potete vedere in foto, il raviolo si è comportato egregiamente con tutti gli ospiti presenti a cena, a partire da mio nipote, che se ne è pappati ben due così! Il porcino ed il gamberetto sono stati preparati e usati senza ggiungere nessun legante, tipo formaggio, perchè mi piaceva l’idea di tagliare il raviolo e der uscir fuori a pezzettoni gli ingredienti del ripieno. Penso di esserci riuscito, anche se rivedendo le immagini forse, se avessi tagliato a fettine i porcini, avrei ottenuto un effetto migliore! Ma anche così, vi garantisco erano una bontà!!!

Ciao, e arrivederci alla prossima ricetta insieme!

Potrebbero interessarti anche… (clicca sull’immagine per accedere al relativo post)

6 pensieri su “Raviolo Porcini&Gamberetti… E fu amore a prima ‘svista’!

  1. bellissima!!!!!!!!!!! Mi viene una gran fame solo a guardarli..!
    Grazie mille di avermi inserita tra le pagine di amici con la passione per la cucina🙂
    hugs!

  2. Ma che accostamento di gusti particolare! Non avevo mai visto una ricetta con tutti questi sapori…da provare assolutamente e poi l’aspetto è più che invitante…Ciao! Baci!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...