Venerdì? Ovviamente pesce! Oggi vi preparo gli Involtini di Pesce Spada!


Bentrovati carissimi amici!

Oggi vi presenterò una ricetta tipica della mia regione, la Sicilia! Inoltre, essendo venerdì, quale occasione migliore per proporvi una ricetta veloce, semplice e gustosissima, partendo solamente da una fetta di pesce spada?

Esatto! la ricetta nasce all’improvviso, non era inizialmente prevista, anzi, la voglia di mangiar pesce proprio non c’era! Sentendo mia moglie al telefono, mi aveva avvisato che in frigo era avanzata una fetta di pesce spada da cucinare, e l’ultima cosa di cui avevo voglia era preparare proprio del pesce, anche perchè subito dopo sarei dovuto scappare al lavoro! Però conoscendomi, non mi sarei limitato semplicemente a cucinarla così, intera, ma avrei di certo escogitato qualcosa per renderla più gustosa! Gira e rigira la lampadina, il flash è arrivato in pochissimo tempo! Domanda: cosa non hai mai presentato nel tuo blog di palermitano a base di pesce spada che ti piacerebbe invece mostrare? Risposta… Ovvio! Gli involtini di Pesce Spada!!! o come li chiamiamo noi, Spitina ri Pisci Spata!

In tutta la Sicilia, da est ad ovest, gli involtini di pesce spada sono una vera prelibatezza, preparati in diverse ricette locali, i più buoni li trovi nella provincia di Messina, ma anche noi a Palermo, non ci facciamo mancare proprio nulla! L’involtino di pesce spada, si può definire l’involtino nobile della cucina siciliana, poichè il pesce spada per natura è un piatto pregiato delle nostre tavole, dal costo spesso proibitivo e non alla portata di tutti. Al contrario degli involtini di carne preparati QUI, che puoi di fatto cucinare con molti avanzi e che comunque risultano di gran lunga più economici. Ma una cosa impari quando vedi intorno a te delle  ristrettezze economiche… Che una volta nella vita uno ‘Schiticchio‘, cioè uno sfizio per dirla alla palermitana, te lo togli e che per un giorno ti siedi a tavola e mangi come un Re! Questo, in sintesi, quello che accade in molte tavole imbandite del sud di una volta e non. Anche se spesso lavora solo il marito, anche se lo stipendio non basta a fine mese, anche se per accontentare tutti i figli si fa economia brutale, un giorno soltanto dell’anno si può essere alla pari dei più abbienti, anche solo con una porzione di Spitina ri Pisci Spata! E non vi ho detto che volendo, si potrebbe far diventare questo piatto ‘Nobile’ un piatto di ogni giorno, e cioè sostituire la pregiata carne del pesce spada, con quella buona ma molto più economica di qualsiasi altro pesce simile, però in questo modo, non parleremmo più di Spitina ri Pisci Spata!!!😀 E allora eccovi la ricetta!

Involtini di Pesce Spada (Spitina ri Pisci Spata) – ingredienti per uno spiedo:

  • una fetta di pesce spada da circa 180/200 gr
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato
  • qualche fogliolina di menta
  • una manciata di uva passa e pinoli(a me mancavano i pinoli)
  • sale&pepe qb
  • olio qb
  • mezza cipolla
  • foglie di alloro qb

Se nelle vostre pescherie riescono a tagliarvi delle fettine sottili di spada, saltate questa parte, altrimenti fate come il sottoscritto. Prendete la fetta di pesce spada e pulitela dell’eventuale pelle, quindi dividetela in due parti e con un coltello a lama liscia, non seghettata, cercate di scaloppare le fette a metà, in modo da ottenerne due uguali ma di spessore dimezzato (vedi foto). In una ciotola, aggiungete i due cucchiai di pangrattato, il formaggio, l’uva passa e i pinoli, un pizzico di sale e una manciata di pepe, la menta spezzettata ed un cucchiaio di olio. Amalgamate e se necessario, aggiungete un altro poco d’olio, quanto basta per rendere il nostro ripieno dorato e profumato.

Prendiamo quindi le nostre fette e delicatamente poggiamole sul tagliere dove aggiungeremo un cucchiaio scarso del ripieno al centro e arrotoliamo le estremità richiudendole su se stesse, come in foto. Piccolo suggerimento: se pensate che le fette siano troppo sottili o avete paura che si rompano, poggiate la fetta nel palmo della mano, mettete il ripieno e delicatamente dopo aver chiuso la fetta, compattatela nei palmi delle 2 mani, in modo che la fetta aderisca bene al ripieno e formi una sorta di polpetta oblunga.

Fatti tutti e 4 gli involtini, stecchiamoli in uno spiedino, iniziando con una fetta di cipolla, una foglia di alloro ed un involtino, ripetendo fino alla fine e chiudendo tutto ancora con una foglia di alloro e una di cipolla. Passate lo spiedino in poco olio e nel pangrattato e cuocete in padella velocemente per pochi minuti, dal momento che il pesce spada tagliato così sottile, potrebbe diventare stopposo se cotto troppo. Servite accompagnando con un’insalata o semplicemente così come sono. A Palermo spesso li potete trovare anche come antipasto, serviti in molti ristoranti insieme ad altre specialità marinare, come le sarde a beccafico (che uno di questi giorni riuscirò a preparare), fritto di calamaretti e altro pesce squisito che aprirebbero l’appetito a chiunque!

<<U’ Pisci Spata è u’cchiù bonu pisci ca si pò manciari nè tavuli ra Sicilia, cottu a’ gghiotta, frittu, ‘mpanatu e arrustutu, sbattutu o’muru… Puru cruru. A’com’egghiè! Un pari mancu pisci talmente è bonu e duci! A genti fa a gara quannu su trova ri ravanzi, e nè mircata, quannu i pisciara abbannianu, puru u cchiù mortu ri fami s’avvicina o bancu ru pisci pì taliallu… Sulu u ciavuru ti fa arricriari… Comu sti Spitina, speciali veramenti!>>

Se siete curiosi e volete alcune informazioni sulle usanze e sulle tradizioni del pesce spada a Palermo e in Sicilia, cliccate su questo LINK.

Buon fine settimana a tutti!

A presto!

Potrebbero interessarti anche… (clicca sull’immagine per accedere al relativo post)

5 pensieri su “Venerdì? Ovviamente pesce! Oggi vi preparo gli Involtini di Pesce Spada!

  1. Buongiorno Sabby, e benvenuta!
    Questi involtini sono eccezionali, te li consiglio vivamente!
    Per quanto riguarda il pesce da utilizzare, personalmente questa qui è la ricetta base siciliana, che prevede l’uso solo del pesce spada, però a Palermo ad esempio, usiamo anche il pesce spatola o pesce sciabola, molto economico ma altrettanto gustoso. Si può usare anche il tonno, ma cmq sempre fettine di pesce tagliate sottili! Potresti utilizzare le sarde, deliscate ed aperte a portafoglio, ma quella lì diventerebbe la ricetta delle sarde a beccafico!😛
    Ciao e a presto!

  2. anche perché il pesce spada, forse come forma, si presenta meglio per gli involtini!!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...