Spezzatino ‘Aggrassato’ chi patati…Quando si dice semplicità!


Buongiorno a tutti!!!

Dopo quasi una settimana dove ho avuto parecchi impegni personali, ritorno con una ricetta nuova nuova e per la felicità di mia moglie, che non ne poteva più, oggi non vi proporrò nessun dolce!

In effetti questo spazio nelle scorse settimane si era trasformato in un vero e proprio blog dolciario, tra cupcakes e torte varie, passando per tortine sbrisoline, nessun ombra di ricetta salata! Era ora di rimediare!!! E approfittando del periodo invernale che incombe, quale miglior occasione se non quella di proporvi un ottimo secondo della mia cucina siciliana, semplice, economico e soprattutto gustosissimo?

Credo che esistano mille e più varianti dello spezzatino di vitello, con patate, con i piselli, col sugo, non saprei da dove iniziare per elencarli tutti. Quello di oggi fa parte del mio bagaglio gastronomico personale, una ricetta tramandata in famiglia ma che i tanti amici palermitani conosceranno molto bene, perchè è una delle varianti dello spezzatino più utilizzato giù da noi. La parola “Aggrassato” o “Agglassato” fa riferimento ad una particolare cottura dove la parola “Glassa” viene data dalla patata che una volta cotta, ricopre la carne conferendole quell’aspetto tipico della glassa che si potrebbe trovare nei dolci. Inoltre, noi palermitani che non ci facciamo mai mancare nulla, con il sugo di suddetto spezzatino, adeguatamente diluito, ci condiamo persino la pasta, creando quello che di fatto è uno dei primi più richiesti nelle osterie e nelle trattorie, la Pasta alla Glassa.

Spezzatino “Aggrassato” con patate – la ricetta!

  • 500 gr di spezzatino di vitello
  • 500 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 2 foglie di alloro
  • sale qb
  • 1 dado vegetale*
  • acqua qb

*L’ideale di preparazione di questo spezzatino, sarebbe poter usare del brodo di carne preparato precedentemente, ma soprattutto poter usare la carne stessa del bollito come base per lo spezzatino. Non di rado se vi è mai capitato di mangiare nelle osterie della città di Palermo, come successo tantissimo tempo fa al sottoscritto, oltre a presentare uno spettacolare bollito, preparato con i tagli di carne più poveri, ma non meno gustosi, c’era tra i secondi anche lo spezzatino, preparato proprio con la stessa carne del bollito, cotto nel brodo e servito con le patate, una bontà unica!

Noi invece lo prepareremo così! Tagliamo a fette la cipolla e la facciamo imbiondire con un’abbondante filo d’olio. Quindi aggiungiamo i cubetti di carne e facciamo rosolare finchè non avrà assunto un bel colorito. Aggiungiamo le foglie di alloro e anzichè salare, aggiungeremo il dado e bagneremo con acqua, coprendo parzialmente tutta la carne.

Abbassiamo il fuoco e lasciamo cuocere mescolando di tanto in tanto, quindi a 3/4 di cottura, in base alla qualità della carne, di solito intorno ai 40 minuti circa(se necessario, durante la cottura aggiungete un poco di acqua calda), aggiungiamo le patate tagliate a cubetti, e copriamo. Lasciamo cuocere finchè le patate non risulteranno morbide e si saranno leggermente sfaldate, conferendo l’aspetto di glassatura alla carne.

Ovviamente i gusti sono personali, quindi la ricetta qui presente ha un aspetto molto asciutto e senza brodo. Ma potete benissimo lasciare più brodo e servire in modo differente la carne, ma credo che così si possa davvero definire un signor Spezzatino Aggrassato, degno della nostra cucina palermitana!

Arrivederci alla prossima ricetta!

11 pensieri su “Spezzatino ‘Aggrassato’ chi patati…Quando si dice semplicità!

  1. ciao Alberto!!! eh! si, si può definire proprio un signor spezzatino!!!!!!!!!!!! la ricetta che fa mia madre è identica a questa solo che mia madre lo fa con un pò più di brodetto e al posto dell’alloro mette il basilico. in queste occasioni il pane se ne va come l’acqua!!!!!!!!!!!!

  2. Sarà sì vero semplice… ma è indubbiamente buono! mi fa venire un’acquolina…
    anche a casa mia a Napoli lo si mangia così, diversamente a dire il vero non saprei come farlo (se non nella pentola a pressione dove riduco i tempi ma mantengo lo stesso procedimento)
    Bravo cmq, un po’ di tradizione non ci guasta!
    Vero

  3. Buonissimo questo spezzatino. Mi ricoeda tanto anche il esso rifatto con le patate tipico toscano. Questi mariti e mogli di food blogger sono stressatissimi, il mio anela una bella pasta al burro!!! Ciao bacioni buona settimana

  4. Ciao Alberto,
    con questa ricetta fai felice anche me che prediligo il salato! Bella ricetta semplice e ricca di tradizione, credo che si faccia in molte parti d’Italia con qualche variazione, mia madre ad esempio non ci metta l’alloro, ma effettivamente potrebbe dargli una marcia in più! Buona idea quella di condirci anche la pasta🙂
    Ciao,
    Alice

  5. Ciao Alice! Beh, si! Per un pò torno al salato, in effetti ultimamente ero diventato una pasticceria nel vero senso della parola! Per quanto riguarda la variante pasta, se mai ti capiterà di tornare in Sicilia, ti garantisco che troverai tantissime ricette con doppio uso!

  6. @Pellegrine
    Buondì belle signore! Si, è vero! Tante ricette si somigliano parecchio, segno del fatto che la cucina avvicina parecchio anche tradizioni differenti tra di loro!

  7. Ciao Veronica! Mio padre è un maestro nela cottura della pentola a pressione, i suoi spezzatini sono sempre ottimi! A casa non la usiamo e anzi mia moglie non la vuole completamente vedere! L’unico uso che ne fa è per quando pre-cuoce lo stinco di maiale!

  8. Sto in Australia da 43 anni e sono molto interessato alla cucina siciliana e palermitana in particolare.Vorrei ricevere e Le sarei molto grato, la ricetta autentica palermitana del capretto aggrassato.
    Io sono nato a Roma da papa’ palermitano. Qui a Sydney faccio parte dell’ Accademia Italiana della cucina.
    Un caloroso saluto.

  9. Favoloso complimenti. Da palermitano a palermitano non mangiavo uno spezzatino così da 6 anni.. Sono in Piemonte.. L’ultima volta che lo mangiato ero alla guadagna…..

  10. Grazie Giacomo, sono contento che la mia ricetta ti sia piaciuta! Sono i nostri sapori di Palermo. Con pochi ingredienti, riusciamo a far di tutto! Alla guadagna, ma ti parlo di 30 anni fa, quando ero ragazzino, ricordo sempre che andavamo a mangiarci delle stigghiola eccezionali! Anche questo tipo di cibo ormai è andato quasi del tutto perduto… ahimè!
    Saluti e a presto!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...