Senza fiato…


…e senza parole!

Di foto belle ne ho scattate parecchie, almeno secondo il mio giudizio ed il mio gusto. Forse non saranno tra le migliori, magari si potrebbe storcere il naso su molto dettagli, ma quelle scattate dall’aereo, spesso sono le più belle da rivedere. Perchè sono uniche, perchè sai che la prossima volta non riuscirai ad immortalare la stessa immagine e che rispetto ad un monumento, ad oggetto statico, le nuvole, il cielo e tutto ciò che è in movimento, resterà qualcosa di unico e speciale. Per sempre.

Questo post oggi non parla di ricette, ma del mio breve viaggio a Palermo della scorsa settimana. Riuscire ad immortalare certe immagini, come Ustica, le isole Egadi, San Vito lo Capo, L’isola del giglio, l’Argentario, le Alpi, un cielo pazzesco, un aereo che sfreccia tra le nuvole non ha prezzo! Disegni nel cielo scolpiti dal vento, toni di colore sempre differenti, persino la neve all’atterraggio a Milano, di contrappasso al sole e al bel tempo lasciato a Palermo, fanno parte di una tavolozza di colori di eccezionale fattura.

Io sono innamorato del cielo. Dei suoi colori, delle sue nuvole, del sole che le attraversa, che si riflette nelle montagne innevate, del vento che disegna improbabili ma sempre suggestive immagini. E’ qualcosa di eccezionale, e di unico e raro. La natura ci domina dall’alto e noi possiamo solo contemplarne la bellezza. Non puoi toccarle, non puoi odorarle, ne assaggiarle ne sentirle. Le puoi vedere e solo immaginarle. Piene, pannose, bianche o grigie. Cariche di pioggia, portatrici di tempesta oppure semplici ripari dal sole, le nuvole sono un riflesso dei nostri sogni e delle nostre fantasie. E avercele così vicino quando si è in volo, credo sia davvero un evento unico ed irripetibile! Godetevi queste poche foto, le migliori che sono riuscito a scattare!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma del viaggio a Palermo non porto certo solo delle foto! Come un vecchio emigrante d’un tempo, ho riempito la valigia di autentiche leccornìe!!! Rosticceria, cannoli, la nostra insostituible uvetta passa(A’passulina),pinoli dal gusto eccezionale, dei pistacchi di bronte deliziosi e un barattolo di un piccolo tesoro della cucina povera palermitana… Astrattu! O astratto, o volgarmente quello che molti chiamano Estratto o  concentrato di pomodoro. Si, per essere concentrato lo è, ma di solo pomodoro, eh! Non c’entra nulla con quei tubetti che vendono al supermercato, qui si parla di cose fatte in casa. Perchè Astrattu non si vende ovunque. E’ un prodotto artigianale che richiede parecchio tempo e risorse per essere realizzato. Chi come me ha avuto la fortuna di poter vedere da bambino come si faceva l’astratto, ricorderà benissimo che nelle giornate estive passate in campagna, le nostre nonne, zie e mamme, passavano la giornata a rimestare quell’immenso calderone di rame dove i pomodori cuocevano lentamente fino a sfaldarsi completamente, addensandosi lentamente fino a divenire un pasta densa e di un rosso intenso. Questo composto infine veniva spalmato su delle tavolocce di legno lunghe e strette, che riposte alla penombra, dovevano riposare finchè Astrattu non era pronto per essere posto in barattoli di vetro sterilizzati. Prima di tapparli, veniva versato un filo d’olio affinchè si sigillasse il tutto dall’aria. Con un cucchiaino di questa prelibatezza, si riesce ad insaporire qualsiasi piatto. Pasta con le sarde, sugo di pomodoro, nella cucina palermitana l’astrattu è uno degli ingredienti base per moltissimi piatti della nostra cucina popolare!

Ma… ovviamente non esistono solo piatti salati! Se un giorno vi capiterà di passare da Palermo e vedrete un cannolo come quello in foto, non dimenticatevi di assaggiarne uno. L’Estasi sarà solo una delle tante sensazioni che proverete…

 

 

 

 

3 pensieri su “Senza fiato…

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...