“Avanzo” a chi? Sono un piccolo capolavoro io!


Cosa succede quanto terminando le feste e aprendo il frigo, la prima cosa che ti viene in mente è: Cavoli, quanta roba mi è avanzata! E mò che ce faccio??? Beh, semplice! Una torta salata!

Chiamala come vuoi, Quiche, torta salata, sta di fatto, che come si dice in questi casi, non si butta via nulla, come per il maiale! Allora prendiamo quel che c’è, facciamo un bell’impasto et voilà, il gioco è fatto! Ci mettiamo un bel pò di fantasia, un accostamento ben azzeccato tra gli ingredienti (un pò ci vuole, mica puoi impastare pizza e fichi! o sì?😀 ) e tantissima passione!

In verità era da un pezzo che pensavo di fare una torta salata ricotta e spinaci, forse più uno strudel a dire il vero, comunque era tra le ricette che avrei voluto fare a breve, e nei giorni scorsi l’ho realizzata! Con una piccola sorpresa però! Eh, mica potevo farla semplice! Sono sicuro che vi piacerà, soprattutto per “quel tocco in più” che l’ha resa speciale!

Allora che ne dite, ci mettiamo all’opera?

Torta salata Ricotta, Spinaci e Salsiccia – La ricetta salvafrigo!

  • 2 rotoli di pasta briseè già pronta
  • 250 gr di ricotta
  • 500 gr di spinaci surgelati
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 200 gr circa di salsiccia fresca
  • sale&pepe qb
  • mezzo bicchiere di vino bianco
   
Iniziamo cuocendo gli spinaci surgelati secondo le istruzioni riportate nella confezione, quindi li lasciamo riposare e dopo averli strizzati, li tritiamo e li aggiungiamo al resto degli ingredienti. Impastiamo dunque la ricotta, gli spinaci stessi, un uovo intero ed un albume(l’altro rosso lo userò per passarlo sulla torta) il formaggio, un pizzico di sale ed una grattata di pepe. A parte, in una padella antiaderente, saltiamo la salsiccia sbriciolata senza aggiungere nulla, useremo il suo grasso per cuocerla. Spolveriamo con un pò di pepe e sfumiamo con il vino. Quindi possiamo aggiungerla al resto dell’impasto. A questo punto foderiamo il nostro stampo da torte salate con un rotolo di pasta briseè, rifiniamo i bordi eliminando la pasta in eccesso e farciamo il contenuto. Con l’altro rotolo decorate la superficie a vostro piacimento e con i rebbi della forchetta chiudete i bordi della pasta.  Per terminare, usando un pennello per alimenti, passate il tuorlo avanzato sulla superficie della torta.
 
 Cuociamo tutto in forno già caldo a 180°C, i primi 15 minuti nella parte bassa del forno, altri 10 minuti circa a metà altezza. Quindi sfornate la nostra torta salata e fatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo.
Che torta! Modestamente è venuta davvero bene, un piccolo capolavoro! Pochissimi ingredienti e tantissima resa! A casa è piaciuta tantissimo!😀
Servitevi pure, è un piacere per me poterla condividere insieme a voi!
Buon appetito!

2 pensieri su ““Avanzo” a chi? Sono un piccolo capolavoro io!

  1. Sono incantata dalla perfezione della “grata”, io ne assaggerei volentieri una bella fetta, questa tua versione è tra le mie preferite🙂

  2. Ciao Libera!
    Il tuo complimento è graditissimo, perchè hai scovato un dettaglio a cui tenevo tantissimo!😀
    Confesso, che neanche io immaginavo potesse venirmi così bene!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...