Ricetta veloce, anzi velocissima… Salvia fritta!


Vaduta della Val di Scalve, all'altezza del Passo della Presolana, Val Seriana. Bergamo.

Direttamente dal giardino di mio suocero, nella bellissima location della Val Seriana, con un panorama mozzafiato ad accompagnarci in uno degli scorsi we avari di pioggia, ho deciso di preparare un antipasto improvvisato, sfruttando quello che la natura mi metteva a disposizione in quel momento!

Nel giardino c’erano diverse piantine, che mio suocero cura minuziosamente e che noi, quando possibile abbeveriamo affinchè restino sempre rigogliose e ci regalino foglie di salvia come quelle che ho utilizzato io, belle grandi e verdi come non mai!

Vi confesso che ho imparato da solo a farmi la pastella per questo tipo di frittura, improvvisando ed immaginando come dovesse venire. La prima volta, ricordo che la pastella risultò troppo densa e la frittura della salvia troppo scura. Questa volta invece, con un pò più di attenzione, ho trovato le giuste proporzioni ed il risultato è stato davvero soddisfacente!

Mescolando continuamente della birra fredda insieme alla farina aiutandosi con una frusta, ho ottenuto una pastella liscia e densa abbastanza da lasciare un velo sulla foglia di salvia. Questa volta con circa 200 ml di birra sono stati sufficienti circa 6/7 cucchiai di farina ed un pizzico di sale. Quindi in un pentolino alto con un paio di dita di olio per friggere, potremo cuocere le nostre foglie di salvia il tempo necessario affinche si dorino da entrambe le parti, basta circa un minuto scarso, non di più! (Lasciatele assorbire in tanta carta da cucina, in modo che il fritto risulti asciutto e croccante! Se volete, potete salarle ancora un pò, però vi consiglio di assaggiarne una per regolarvi con la sapidità!)

Il risultato lo vedete, una pastellatura semplice e croccante allo stesso tempo, per nulla unta e decisamente deliziosa!

Buona cena a tutti!

6 pensieri su “Ricetta veloce, anzi velocissima… Salvia fritta!

  1. Ciao Mariachiara, benvenuta!
    Che dirti… Dovrò convincere mio suocero a coltivare anche le zucchine!
    Io adoro i fiori di zucca!
    Anzi, nei prossimi giorni ho in programma una ricetta per un contest dovre dovrei usare proprio questi ultimi, ma non dirlo in giro a nessuno… Ok???😛
    Ciao e a presto!

  2. Ciao Alberto!!! Come va? Mentre preparavo i fiori di zucchina fritti, mi è avanzata un po’ di pastella e mi è venuto in mente di provare la salvia fritta sotto tuo consiglio! Anche se la mia pastella era la classica, quella senza birra, devo dire che ci è piaciuta molto… mio marito si sta ancora leccando i baffi!🙂

  3. Ciao Sonia!
    Non so chi lo diceva, ma sicuramente aveva ragione su tutto…
    Fritta persino una scarpa vecchia ha sapore!
    Pensa della buonissima salvia cosa può diventare!
    La pastella classica, penso quella lievitata, è eccezionale!
    Puoi friggerci di tutto, soprattutto verdure!
    Noi a Palermo facciamo anche delle semplici frittelle con un’acciuga dentro, oppure solo con lo zucchero, non si butta nulla! U_U

  4. ho delle foglie di salvia bellissime nell’aiuolina di casa compro l’occorrente e provo nei prossimi gg. grazie 1000

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...