Un Brunch domenicale un pò speciale… Il mio primo Brunch!


Ciao carissimi amici!

Il post che leggerete oggi, per il sottoscritto è un pò speciale, poichè si tratta del mio primo brunch fatto in casa! Ma non il solito brunch domenicale, fatto di uova e bacon e torte salate, ma di qualcosa di diverso, studiato appositamente per un contest a cui parteciperò, ideato da Doriana di Nero di Seppia.

Mi sono scervellato parecchio in queste due settimane per cercare una ricetta che potesse soddisfare i requisiti richiesti da Doriana, che fosse bella da vedere e buona da mangiare, ma soprattutto particolare! Alla fine, tra parecchie alternative, ho scelto quelle che secondo me rappresentavano al meglio il classico brunch, ma con quel tocco in più che sicuramente le ha rese più speciali. Si, parlo al plurale poichè le ricette che vi mostrerò saranno addirittura due! E allora cosa aspettiamo? Prendiamo ciotole, frustini e tanta passione, e mettiamoci ai fornelli!!!😀

Pensate che il brunch non è mai stato visto di buon occhio in famiglia, perchè gli orari in cui si sviluppa in tutta la sua abbondanza mal si incastra solitamente con le nostre vecchie abitudini del sud, fatte di pranzi ad orari improponibili… Figurarsi proporre una parvenza di pranzo alle 11 del mattino, mi guarderebbero storto! Ma c’è sempre una prima volta e quale miglior occasione se non questa?

Una considerazione sul brunch va fatta: è davvero particolare. Penso che non esista una regola assoluta su cosa fare, però la mia idea di brunch, nata come una sorta di pic nic fatto in casa, con torte salate, cupcakes e pancakes doveva rappresentare anche un momento di cura e attenzione nei particolari. E soprattutto creare qualcosa di diverso che ben si sposasse con il tipico brunch americano.

Alla fine la scelta è caduta su due ricette molto americane, ormai esportate nelle nostre tavole ma non del tutto diffuse. Sicuramente se vi accennerò agli ormai stradiffusi cupcakes, penso che tutti alzerete la mano, certi di conoscerli, ma se vi dicessi che li ho fatti salati, sarebbe la stessa cosa???

Un’idea di cupcakes diversi dal solito, non dolci, ma bensì di matrice salata, come potrebbe essere ad esempio una quiches, è stata la prima ricetta su cui ho lavorato e che adesso vi illustrerò con piacere!

CUPCAKES SALATI AI FIORI DI ZUCCA E ZUCCHINE CON FROSTING AL CAPRINO – Ricetta per 10/12 cupcakes

  • 150 gr di farina
  • 50 gr di grana grattugiato
  • 1/2 bustina di lievito in polvere per pizza 
  • 120 ml di latte
  • 1 uovo
  • 50 ml di olio di semi
  • 10/12 fiori di zucca con le sue zucchinelle
  • un cipollotto
  • olio extravergine d’oliva qb
  • 100 gr di asiago
  • 2 caprini
  • un cucchiaino di miele
  • sale&pepe qb
Vista la stagione, quale miglior ingrediente potevo scegliere se non i fiori di zucca? Se poi insieme ci trovi anche le zucchine, piccole e tenerissime, il resto vien da sè! La ricetta di partenza è quella di un plumcake salato, riadattato per dosi più vicine ai cupcakes, preparato in tre fasi. La prima, prevede che vengano puliti i fiori di zucca, sciacquati delicatamente sotto un filo d’acqua e aperti a metà, la seconda prevede invece la cottura delle zucchine  in padella insieme al cipollotto a rondelle e un filo d’olio d’oliva. Non dovranno cuocere tantissimo, sono tenere e bastano pochi minuti. L’ultima fase, prevede invece la preparazione dell’impasto. Mescoliamo in sequenza, farina lievito e grana grattugiato tra di loro, aggiungiamo il latte, l’olio e l’uovo intero e amalgamiamo finchè non risulti un impasto omogeneo ma denso a cui aggiungeremo alla fine le zucchine cotte e l’asiago a pezzetti o grattugiato grossolanamente.
  
Completate queste operazioni, passiamo alla fase di cottura. Prendiamo la nostra teglia da cupcakes, inseriamo i pirottini di carta e foderiamo questi ultimi con i fiori di zucca in modo che dopo che verseremo il composto all’interno di essi, possano coprire il composto stesso, come nella foto qui in basso.
Completata anche questa operazione, non ci resta che cuocerli in forno ben caldo a 180°C per circa 20 minuti. Fate sempre attenzione perchè basta poco che si brucino e addio cupcakes! Una volta cotti, fateli raffreddare e preparate il frosting con il caprino che mescolerete con del miele.
  
Non ci resta che preparare i nostri cupcakes come se stessimo facendo i classici dolcetti americani. La crema di caprino in una sacàpoche e via di decorazioni! Il mio l’ho “addobbato” alla fine con dei semi di papavero, per mostrare il contrasto tra il bianco del caprino e il giallo intenso del fiore di zucca che avvolge il cupcakes. Cosa ne pensate?
Abbiamo finito?
Noooo!!!! Sbaglio o avevamo detto due ricette???
E come tradizione vuole, ad una ricetta salata deve obbligatoriamente seguirne una dolce, altrimenti che legge di compensazione sarebbe mai?😀
E quale dolce, ad esclusione dei cupcakes ovviamente, potrebbe rappresentare un brunch?
I pancakes!
Ma i pancakes sono dolci?
Beh, se c’è chi gli versa litri di sciroppo d’acero sopra, non vedo perchè io non possa annegarli nella panna montata insieme ai mirtilli!
Ma i mirtilli li metterò dentro l’impasto, perchè voglio rendere questi pancakes davvero speciali!
PANCAKES AI MIRTILLI CON PANNA MONTATA – La Ricetta!
  • 125 gr di farina
  • 200 ml di latte
  • 25 gr di burro fuso
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 2 uova
  • 15 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di mirtilli freschi
  • panna montata qb

Qui, amici miei navigavo nell’oscurità più assoluta… Come si preparavano i pancakes? Mangiati una sola volta in viaggio di nozze, non ricordavo manco il sapore, figurarsi cucinarli! Ma siccome questo è anche il blog delle prime volte, chi si poteva tirare indietro? Una veloce sbirciata tra i libri di cucina di mia moglie et voilà la ricetta, rivista e riadattata per l’occasione, è bella che pronta!

 Prepariamo una pastella, miscelando la farina con il lievito, il latte il burro fuso ed i tuorli. Montiamo a parte gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero a velo, ma non a neve ferma, lasciamola leggermente morbida. Aggiungiamola alla pastella e mescoliamo delicatamente. Completiamo con i mirtilli lavati e scolati ben bene.

Prendiamo una padella antiaderente e poniamola sul fuoco moderato e spennellandola con del burro, andiamo versando un mestolo di pastella con i mirtilli e aspettiamo che inizi ad addensarsi. Cuociamo a fuoco moderato in modo che possano lievitare. Consiglio di verificare lo stato della cottura aiutandosi con una paletta, altrimenti rischiate come il sottoscritto di bruciaccare i primi…😀 Basta girarli una volta sola, quando saranno dorati da un lato, aspettate che diventino identici anche dall’altro, quindi toglieteli dalla padella ed impilateli uno sopra l’altro. (E ripetete queste operazioni per tutti i pancakes, dal burro spennellato fino al termine della cottura.)

 

Quando tutti i nostri pancakes saranno pronti (a conti fatti, tra quelli bruciati e non, con le dosi indicate se ne fanno circa 8/9) facciamoli raffreddare e serviamoli con della panna montata con un cucchiaio di zucchero a velo. Quando affonderete la forchetta nel pancakes, i mirtilli esploderanno ricoprendo la panna montata e il tutto sarà di una goduria mostruosa, non riuscirete a resistere…

Uff…

Che faticaccia descrivervi tutto quello fatto per il brunch, ma posso affermare senza dubbio che è stato davvero un spasso! Col rischio di bruciare tutto, che i cupcakes non cuocessero, che i pancakes venissero duri, che la panna non montasse, alla fine ci siamo divertiti tantissimo!

E poi c’è il contest, non l’avevo dimenticato!

Questo è il banner del concorso, cliccate su per venire reindirizzati nel bellissimo blog di Doriana. Avete ancora pochi giorni per poter partecipare e poter vincere il premio messo in palio per questa occasione. Perchè non provare?

Buon appetito a tutti e arrivederci alla prossima sfiziosa ricetta!

Ciao!!!

11 pensieri su “Un Brunch domenicale un pò speciale… Il mio primo Brunch!

  1. @Doriana Sono contento che ti siano piaciute! Adesso non resta che aspettare altre sfiziose ricette! In bocca al lupo a tutti!

  2. Che spettacolo, Alberto!!!voglio assolutamente rifare tutto!!!!uff…perché non ho tanto tempo libero!!!!complimenti anche per le foto…le fai tu???

    ps: stavo pensando anche io di partecipare a qualche contest!!😉

  3. Oh, si si! Tutta opera dei miei pasticci con la fotocamera!
    Certe volte sono fortunato e riescono scatti davvero belli, altre volte ci metto del mio!
    Però a parte qualche piccolo ritocco sulla luminosità e qualche filtro o cornice, le foto sono naturali!
    Mi credi, questo forse è il secondo contest a cui partecipo da quando ho il blog!
    Mi piaceva l’idea del brunch!
    Prova a seguire su FB giallozafferano o altre fan page e blogger, ne troverai tantissimi!

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...