Cheesecake Tiramisù! Ovvero la versione 2.0 del Tiramisù più buono del mondo!


Voi direte…

E cosa c’entra questa pasta fresca condita con un pesto di basilico fresco e delle arselle??? C’entra, c’entra se a cena mi ritrovo quel buongustaio di mio nipote! Tutto inizia durante la settimana, quando mia moglie parlando con Mattia gli chiede se vuole venire a cena a casa nostra una di queste sere. Ovviamente quel mattacchione non se l’è fatto dire due volte e così ci siamo organizzati per il venerdì. Ovviamente le sue richieste sono sempre ben accolte, è una buona forchetta come lo zio e quindi il passo è breve quando si tratta di cucinare qualcosa di buono! Ovviamente la cena non poteva essere semplice, dovevamo inventarci qualcosa che piacesse a tutti e mia moglie per coinvolgere il bambino durante il pomeriggio, ha deciso che avremmo fatto la pasta fresca! E come la vuoi condire questa pasta? Beh, va pazzo per il pesto, gli piace tantissimo il pesce… Perchè non unire le due cose??? E qui nasce il cavatello rosso al pesto di basilico fresco e arselle! Non vi sto a descrivere la ricetta, oggi presentiamo un dolce, però è molto semplice da preparare ed il gusto è mooolto buono! Giusto per curiosità vi dico che la pasta è la stessa fatta QUI, con la sola aggiunta di un cucchiaio di concentrato di pomodoro per farla diventare rossa, mentre per il pesto potete usare quelli in commercio già pronti senza aglio se non avete voglia di prepararvelo voi. Per arselle, come per le vongole, vale la regola di farle spurgare in abbondante acqua salata, in modo che perdano la terra in eccesso. Le saltate in padella con uno spicchio d’aglio e le sgusciate lasciandole aperte a metà, quindi saltate la pasta appena cotta aggiungendo anche il pesto ed amalgamate… Una delizia!

Il dolce invece, è la vera novità della serata!

Il bambino è golosissimo di tiramisù, tutte le volte che possiamo lo prepariamo e lui è contentissimo di poterlo mangiare insieme a noi. In vacanza si scofana tonnellate di questo buonissimo dolce e ricordo come un paio di anni fa, al ritorno da una di queste tappe estive al mare, mi chiese di preparargli un tiramisù con un solo strato di biscotti e tutta crema, che aveva mangiato al mare. Ed io non potevo non accontentarlo?

Nacquè così il post intitolato IL TIRAMISU’ PIU’ BUONO DEL MONDOOggi a distanza di due anni, gli ripropongo una versione aggiornata e rivisitata del suo dolce preferito. Una cheesecake che tanto mi sta appassionando e che tanto mi piace preparare in quest’ultimo periodo!

Non volevo snaturare troppo la ricetta originale, anche perchè il tiramisù secondo me se non ha quel sapore particolare, dato dalla presenza del caffè, del mascarpone e di quel goccio di marsala nella crema, è inutile prepararlo. Per ovvi motivi non ho potuto usare il caffè, che al bambino non fa bene ed ho limitato l’uso del marsala, con qualche goccio nella crema e per sciogliere la colla di pesce. Il risultato è stato comunque ottimo, e devo dire che hanno apprezzato tutti questo dolce fresco e decisamente estivo! Che dite, lo prepariamo insieme?

CHEESECAKE TIRAMISU’ – Ricetta per una tortiera da 20 cm

  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna da montare
  • un cucchiaio di zucchero a velo
  • 2 uova
  • 50 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • un goccio di marsala
  • 60 gr di burro
  • 250 gr circa di biscotti frollini al cacao
  • 4 fogli di colla di pesce
  • cacao amaro qb

Iniziamo ammollando i fogli di colla di pesce in acqua fredda, che terremo da parte fino alla fine. Prepariamo il fondo della cheesecake polverizzando i biscotti e mescolandoli con il burro fuso. Dovremo ottenere una consistenza farinosa e grumosa, come se avessimo della sabbia per farci un bel castello. Attenzione a non esagerare con il burro, sennò rischiamo di avere una base troppo molle che renderà la nostra torta impresentabile. E’ un pò difficile, lo sò. Anch’io ho dovuto fare diverse prove prima di ottenere un risultato ottimale. Foderiamo la nostra tortiera con stampo a cerniera sia sul fondo che ai lati con della carta forno e versiamo la base, che adageremo e sistemeremo anche ai lati, creando un contenitore di biscotto che metteremo in frigo a riposare fino a quando la crema non sarà pronta.

  

La crema la prepareremo in tre diversi passaggi. Inizieremo dai tuorli che separeremo dagli albumi. Questi ultimi li montiamo immediatamente con un pizzico di sale a neve ferma e li terremo da parte. Stessa cosa facciamo con la panna. Montiamola fermissima con il cucchiaio di zucchero a velo e come ultimo passaggio facciamo la crema di mascarpone. Montiamo i tuorli con lo zucchero finchè non diverranno cremosi, quindi aggiungiamo un goccio di marsala e per ultimo il mascarpone. Giriamo con la frusta elettrica finchè la crema non sarà diventata bella soffice, quindi con l’aiuto di un frustino a mano, andiamo aggiungendo poco alla volta la panna e gli albumi, che incorporeremo dall’alto verso il basso fino ad ottenere una crema densa e soffice, come vedete in foto. Fatto questo, strizziamo la colla di pesce, la poniamo in un tegamino insieme ad un goccio di marsala e la sciogliamo. Sempre con l’ausilio della frusta manuale, incorporeremo la gelatina sciolta alla crema mescolando continuamente e delicatamente. Con questo composto farciremo la base della cheesecake che avevamo lasciato in frigo a riposare. Prima di rimettere tutto in frigo, ricordiamoci di coprire la torta con un foglio di carta d’alluminio o pellicola e di farla riposare per almeno 4 ore. (Se preparata la sera prima è ancora meglio!)

Passato il tempo necessario alla solidificazione della crema, possiamo sfornare la nostra cheesecake e decorarla come meglio crediamo. Rispettando la scelta di farla apparire come un classico tiramisù, abbiamo deciso di decorarla con del cacao amaro spolverizzato, decorando con due sagome contrapposte a forma di cuore, praticamente due dei biscotti utilizzati anche per la base della torta stessa!

Il risultato, come potete vedere dalla foto è stato eccezionale! La base morbida e non troppo biscottata, granulosa al palato con un retrogusto di cioccolato, la crema soffice e densa, che si scioglieva in bocca, aveva grazie al cacao amaro, lo stesso identico sapore del classico tiramisù. Tutto sotto una nuova forma! E il nipotino e tutta la famiglia hanno apprezzato tantissimo! Ah, dimenticavo quasi… L’ultima foto è un suggerimento del nipotino: Zio, fai una foto che si vede la fetta mentre la estrai! Fa più scena, fidati! E come dargli torto???😀

Ormai sono assalito dai dubbi…

Amo il classico tiramisù, ma questa nuova versione è stata una vera sorpresa!

Che dilemma!!!😛

E che bontà!!!😀

Che dirvi…

Vi saluto, spero abbiate apprezzato questa nuova ricetta!

Auguro a tutti coloro che riusciranno a staccare la spina dal lavoro di godersi le meritate vacanze e, chi invece resterà a casa, auguro di divertirsi comunque, magari preparando una delle mie ricette!😉

A presto,

Alberto.

22 pensieri su “Cheesecake Tiramisù! Ovvero la versione 2.0 del Tiramisù più buono del mondo!

  1. questa ricetta mi interessa moltissimo e credo la proverò a breve!mi sorge solo un dubbio suoi fogli di colla di pesce :ce ne vogliono 4,ma siccome in commercio ce ne sono di varie dimensioni e quindi pesi diversi tu quale hai usato?

  2. Albertoooooooooo! mi viene voglia di leccare lo schermo sull’ultima foto. Il tiramisu è il mio dolce preferito (mi sa che lo dico di quasi tutti i dolci ….) e poichè sono satura di strudel, dopo una settimana in Alto Adige, (dove ho fatto perfino una lezione di pasticceria per imparare la loro ricetta locale), ora ho voglia di una cosa fresca fresca. Buone vacanze!

  3. Grazie a tutte per il commento!
    @Annarita
    La tua richiesta è lecita e corretta! Il fatot è che essendo abituato solo ad un tipo, do erroneamente per scontato che sia sempre quella da usare! Io per l’esattezza utilizzo la colla di pesce della Paneangeli, che dovrebbe essere di dimensione rettangolare tipo 8×12 penso, cmq fogli piccoli.

    @Paola Buone vacanze anche a voi! Lo strudel mangiato in Alto Adige è tutta un’altra cosa!

    @Elli Io aspetto una foto, sono curiosissimo!!! Che importa com’è esteticamente, è il piacere di veder rifatta la propria ricetta da chi l’ha apprezzata che mi fa soddisfa davvero! E poi, se ti mostrassi le mie prime torte e cheesecake… Lasciamo perdere, che è meglio! C’è voluto un pò di impegno e meno fretta nel prepararle e dopo i risultati sono iniziati a farsi vedere! ^_^

  4. Oh mio Dio :-O appena ho visto la foto di questo dolce sono dovuta entrare assolutamente!!!!!!!ma questo è da svenimento!!!!!che bravo che sei…sei bravissimo…è praticamente perfetto…ma la colla di pesce è indispensabile?ti prego dimmi di no…:-(nn si può sostituire con nient’altro…?GRAZIEEEEE:-)

  5. Alberto, help! La gelatina sciolta devo farla freddare vero prima di aggiungerla?! Ma non solidifica nel frattempo? Che dilemma!

  6. E’ venuta moooolto buona. In 4 ore di frigo non si è rassodata e quindi l’ho messa in freezer.
    Vorrei però avere delucidazioni per la gelatina, che mi crea sempre problemi. Grazie Alberto!

  7. Ciao Patatina, benvenuta!
    La colla di pesce? Ahimè senza non va bene…
    Ehehe scherzo, puoi benissimo farne a meno se lo credi opportuno.
    Esistono in commercio diverse soluzioni, la più usata che io sappia è l’Agar Agar, un addensante naturale ricavato da una pianta mi sembra. Però non l’ho mai usato, comunque in rete trovi tutte le info che ti possano servire. L’unicacosa che so di certo è che non esiste una dosa precisa, reagisce in base al tipo di uso che ne farai!

  8. Ciao Paola, scusa se non ti ho risposto prima ma ho avuto parecchi impegni!
    Sono contento che ti sia riuscita, ci vuole un pò di impegno ma poi il risultato è spettacolare!
    La gelatina è un pò un cruccio, perchè io ho dovuto provare diverse volte e ti garantisco che le prime cheesecake erano inguardabili…
    Con questa ricetta mi regolo ormai con la dimensione dello stampo. Per 18 cm di diametro, utilizzo 4 fogli di gelatina paneangeli, che ammollo in acqua fredda per 10 minuti, poi la strizzo e la faccio sciogliere in un pentolino piccolo con un goccio di liquore, tipo brandy o rhum.
    In questa cheesecake l’ho versata alla crema fatta e poi con la frusta l’ho amalgamata in modo che si disperdesse completamente.
    L’unico consiglio certo che posso darti è di preparare la cheesecake il giorno prima. Più sta in frigo(non freezer) meglio è.
    vale anche per le cheesecake al forno. Le cuoci, le fai raffreddare, le copri bene e poi le metti in frigo.
    Il giorno dopo saranno morbide e compatte, e la crema sarà più buona.
    Mi spiace che qua metto poche foto perchè sarei ripetitivo con le ricette, ma su Instagram nel mio profilo troveresti di tutto!😀
    Guarda qui:
    http://instagram.com/mangiarechepassione

    Ciao!!!

  9. Grazieeeeee:-)
    giààààààààààààààààààààààààà…l’agar agar!!!!!!!!!!!!!!!!!!questa era che avevo letto da qualche parte e nn mi veniva il nome!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!wow, quindi ora la posso preparare anche io questa meraviglia???😀 sperando, ovviamente, che mi venga come la tua…almeno di sapore…:-/eh, lo so, la tua nn l’ho assaggiata, ma già immagino……..
    :-)grazie x aver risp, sono felice di averti scoperto…

  10. Ma…ma questo tiramisù è a dir poco meraviglioso! Vorrei tanto provare l’ebrezza di affondare il cucchiaino in quella morbidosità!

  11. Ciao Astrid, benvenuta! ^_^
    Questo tiramisù alternativo è qualcosa di eccezionale, soprattutto per la sua consistenza. La crema risulta essere corposa ma morbida allo stesso tempo, non ti da affatto la sensazione che sia gelatinosa. Da provare assolutamente.😉

  12. Ciao Alberto!!! Ha un aspetto eccezionale questo tiramisù…sembra davvero fantastico!! vorrei tanto prepararlo per una cena con degli amici…saremo in otto e il mio stampo a cerniera temo sia un po’ più grande di 22 cm…come posso fare secondo te?? Grazie infinite per la disponibilità e complimenti ancora per la cheesecake!!! Eli🙂

  13. Sono commosso Eliana! E’ da tempo immemore che non ricevo più un commento sul blog! Da più di un anno non scrivo più perchè la famiglia si è allargata e di tempo praticamente non ce n’è più. ^_^ Però ti risponderò con piacere! Questa fantastica cheesecake fredda è davvero buona e da quello che ho capito penso che ti dovrebbe bastare aumentare le dosi e portarle ad 1+1/2 dose per ottenere una quantità sufficiente a riempire uno stampo più grande di quello indicato.
    Cmq per qualsiasi dubbio non esitare a contattarmi.
    Anche se ormai non riesco a scrivere più sul blog, resto abbastanza attivo su Instagram, lì praticamente è l’unico momento di condivisione che mi è rimasto.
    Mi trovi sempre con lo stesso nick, a questo indirizzo: https://www.instagram.com/mangiarechepassione/
    A presto!

  14. Questo è e rimane il tiramisù più buono del mondo. Non c’è storia!!
    Alberto, torna dalle tue fans! Auguri per la tua famiglia allargata!
    Paola

Dopo aver letto il post, un tuo commento è molto gradito!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...